Sections
02 December 2022

Greubel Forsey: Mechanical Nano

GREUBEL FORSEY SVELA IL NUOVO UNIVERSO DELLA MECHANICAL NANO

DOPO UN DECENNIO DI RICERCA DI BASE, GREUBEL FORSEY SCRIVE UN NUOVO CAPITOLO NELLA STORIA DELL’OROLOGERIA ESPLORANDO L’UNIVERSO DELLA MECHANICAL NANO. QUESTA DISCIPLINA CI CONSENTE DI SVINCOLARCI DALLE ATTUALI LIMITAZIONI DI CARATTERE SPAZIALE ED ENERGETICO.

I PILASTRI DELLA MECHANICAL NANO

  • CREARE SPAZIO: riduzione del 90% del volume attuale
  • FORNIRE ENERGIA: aumento di 60 volte dell’energia prodotta
  • CREARE MECCANISMI PIÙ EFFICIENTI: miglioramento delle prestazioni riducendo di tre volte i componenti (prototipo 2016)
  • RINNOVARE LA CREATIVITÀ: creazione di complicazioni inedite, ad esempio l’Indicateur de Fréquence (prototipo dimostrativo 2014)Mechanical Nano

Dagli orologi dei campanili a quelli da polso, l’orologeria scrive, da quattro secoli, la storia di una miniaturizzazione dei meccanismi che sposta costantemente oltre i propri confini. Per dieci anni, l’EWT* Laboratory, il laboratorio sperimentale di Greubel Forsey, ha operato nella massima segretezza per oltrepassare i limiti della miniaturizzazione meccanica e realizzare così un primo prototipo dimostrativo nel 2014. Un secondo prototipo dotato di un meccanismo orologiero è stato realizzato nel 2016. I due prototipi hanno aperto le porte dell’universo Mechanical Nano, collocando l’orologeria nell’infinitamente piccolo.

SVINCOLARSI DALLE ATTUALI LIMITAZIONI DI CARATTERE SPAZIALE ED ENERGETICO

L’attività di ricerca di Greubel Forsey sulla Mechanical Nano ha portato a scoperte straordinarie, avvalorate da test svolti in laboratorio, aprendo così la strada a questo nuovo universo. Il lavoro di ricerca ha reso possibile la realizzazione di quello che è, da oltre due secoli, il sogno di qualsiasi orologiaio: prescindere dalle limitazioni legate allo spazio. La tecnologia Mechanical Nano apre scenari sconfinati proprio per le sue caratteristiche intrinseche, tra cui il numero ridotto dei componenti necessari al funzionamento, il che si traduce in un volume minimo, oltre che in un consumo energetico straordinariamente basso.

Lo spazio limitato all’interno della cassa di un orologio rappresenta infatti la limitazione principale per l’orologiaio. Mediante l’approccio Mechanical Nano Greubel Forsey ha rivisto per intero il calibro dell’orologio e ne ha ridotto l’ingombro e il bisogno di energia secondo le stesse proporzioni con cui due secoli fa gli orologiai riducevano il movimento al fine di realizzare un orologio da polso.

L’energia necessaria al funzionamento di un meccanismo di un orologio da polso ha rappresentato finora il limite principale posto alla creazione e all’innovazione nel settore orologiero. L’universo Mechanical Nano permette di accedere a un ventaglio di possibilità, e ottenere una riserva di carica di diversi mesi non è più un sogno irrealizzabile. Questa disciplina presuppone nuove sfide da affrontare e soprattutto il pieno controllo di leggi fisiche inedite in orologeria.

In questa terra ignota Greubel Forsey ha trovato prospettive inimmaginabili sia per quel che riguarda la creatività che per le applicazioni meccaniche finora sconosciute. Ad esempio, ha dimostrato come sia possibile fornire energia a un meccanismo orologiero sfruttando la sola forza sprigionata da una corrente d’aria all’interno del movimento. Grazie all’approccio della Mechanical Nano, è possibile inoltre creare nuove complicazioni orologiere, quale l’Indicateur de Fréquence.

IL FUTURO

Nel 2017 e 2018 Greubel Forsey condividerà i risultati delle proprie ricerche, che si concretizzano nei due prototipi realizzati. Greubel Forsey sta già lavorando alla realizzazione del primo segnatempo Mechanical Nano, che verrà presentato prossimamente. Un’altra pietra miliare si aggiunge alla storia dell’orologeria meccanica, inaugurando così una nuova era per l’orologeria.

Mechanical Nano