Sections
22 giugno 2024

Trilobe: Un viaggio attraverso la poesia, l'architettura e l'orologeria

Nell’orologeria mi accompagna sin dall’inizio l’idea di visualizzare il tempo in un modo completamente alternativo, unico. Ho avvertito la necessità di liberare dalla ricerca empirica, il tempo e far sì che la sua indicazione fosse in movimento, fluida invece che fissa sul quadrante”. 

A raccontarci questo è Gautier Massonneau, direttore creativo e fondatore di Trilobe. Abbiamo avuto il piacere di ascoltare e confrontarci direttamente con lui e Volcy Bloch (amministratore delegato) a Milano da GMT Great Masters of Time, concessionario di Trilobe e punto di riferimento nel panorama dell’orologeria indipendente. 

Gautier Massonneau
Gautier Massonneau

È l’inizio di un progetto personale, che vede come protagonista Gautier e il suo desiderio di dare vita ad un unico ed eccezionale segnatempo. Passione e sogni portano Gautier ad avvicinarsi ad uno dei primi orologi da polso meccanici con indicazione di ore e minuti con “numeri saltanti”, lo Zeitwerk di A. Lange & Söhne. La giovane età e l’impossibilità nell’accedere a tale orologio generano in lui un impeto che pone le basi ideative per la creazione del marchio Trilobe

Il nome “Trilobe” e le ragioni che hanno portato alla sua scelta non sono casuali. Sia l’origine del nome che il “registro stilistico” di Trilobe sono fortemente connessi al mondo dell’architettura. Il riferimento è al trilobo o trifoglio, uno dei principali elementi traforati negli ornamenti gotici europei ed islamici. Questa universale forma architettonica, simbolo dell’eternità ed equilibro, diventa il tratto distintivo del marchio e viene appositamente scelta dal fondatore Gautier Massonneau per omaggiare il proprio background familiare.    

Chi è Gautier Massonneau e in che modo hai affrontato il passaggio dal mondo della finanza a quello dell’orologeria?

Ho avuto la fortuna di crescere in una famiglia di architetti e designer d’interni, con genitori che mi hanno incoraggiato ad essere attento, a cambiare prospettiva, a combinare materiali e forme, nel rispetto di una certa tradizione, mantenendo viva questa attrazione per la bellezza e la complessità.

Non avevo mai lavorato in Francia prima dell’avventura “Trilobe”. Dopo aver studiato matematica ed economia, ho lavorato nello sviluppo di grandi progetti infrastrutturali, prima a Tokyo e poi a Dubai. Sono stati anni intensi, in cui ho sostenuto lo sviluppo di centrali elettriche in Africa orientale e di impianti di desalinizzazione in Oman. A prima vista, questo ecosistema sembra lontano dal quieto mondo dell’Alta Orologeria, ma è comunque molto prossimo alla complessità, all’ingegneria e ai tempi di sviluppo di un progetto di orologeria. Questi anni all’estero mi hanno anche dato l’opportunità di fare molti viaggi e tante occasioni per scuotere i miei preconcetti e i miei riferimenti culturali. In una frase, sentivo di essere pronto a compiere il grande passo!

È l’impeto e la voglia di creare il mio orologio che mi hanno spronato ad apprendere tutto ciò che so sull’orologeria e a circondarmi di professionisti del settore. 

Jean-François Mojon
Jean-François Mojon

Trilobe è stato lanciato ufficialmente il 17 dicembre 2018, ma l’idea è nata nel 2015. Tutto è iniziato quando ho deciso di acquistare il mio primo orologio. Cercavo un segnatempo originale, che si distinguesse dagli altri e si avvicinasse al mio gusto e alla mia personalità. Ma questo tipo di orologi era completamente fuori budget per me. Ho quindi scelto di creare il mio orologio. All’inizio ho comprato libri di orologeria e ho passato alcuni mesi a studiare e a fare schizzi. Ben presto mi resi conto che non potevo farcela da solo. Piuttosto che arrendermi, decisi di contattare dei professionisti dell’orologeria per farmi aiutare e finii per incontrare Jean-François Mojon, un volto noto dell’orologeria, nonché ex responsabile della Ricerca e Sviluppo di IWC, che fu subito rapito dal racconto del progetto.  Questo incontro decisivo ha trasformato completamente il mio progetto personale di orologio in quello che oggi conosciamo come “Trilobe”.

Durante la creazione del progetto Trilobe, quali difficoltà avete incontrato e chi vi ha seguito nella realizzazione del vostro primo orologio?

Il passaggio più complesso nella creazione e nel lancio del progetto Trilobe è stato lo sviluppo. In Trilobe non siamo mai a corto di idee, ma ci impegniamo al massimo per creare qualcosa di inedito, mai visto prima e sono questi i pezzi che richiedono più tempo per essere realizzati. 

Jean-François Mojon ci ha accompagnato per quasi tre anni nella ricerca e nello sviluppo. È lui che ha realizzato la nostra serie inaugurale con un movimento ETA modificato. 

Trilobe Le Matinaux

Dopo il lancio, una delle sfide più grandi è stata quella di riuscire a permeare in un mercato molto competitivo come quello dell’orologeria e di rimanere “attivi” dopo i difficili momenti storici che abbiamo vissuto. Dal suo lancio, avvenuto nel dicembre 2018, Trilobe ha dovuto prima attraversare il momento legato al movimento dei giubbotti gialli francesi e poi le conseguenze dell’epidemia di COVID. È innegabile che il marchio non sarebbe riuscito a sopravvivere se non fosse stato per il suo spirito creativo ed innovativo. 

Trilobe Le Matinaux
Trilobe Le Matinaux

Un’altra sfida, che rappresenta ancora oggi la chiave per la crescita e il successo del marchio, è riuscire a trovare i collaboratori giusti, esperti nei loro settori e in possesso delle competenze necessarie per aiutarti a migliorare, ma questo è possibile solo quando credono intensamente nel tuo progetto.

Tecnicamente parlando, dove e da chi vengono realizzati i vostri quadranti e l’esclusivo movimento X-Centric?

In linea con lo spirito unico del marchio, gli orologi sono dotati del calibro X-Centric, un movimento automatico esclusivamente sviluppato per Trilobe. Il calibro automatico X-Centric sfida i codici dell’orologeria tradizionale con una nuova indicazione dell’ora.

Trilobe X-Centric Movement

Trilobe ha affidato alla sua manifattura e al suo partner di La Chaux-de-Fonds (Le Cercle des Horlogers) il compito di progettare l’X-Centric. La missione era quella di combinare “Arké e Tekné” (arte e tecnica), approccio “artisticamente anticonformista” ed eccellenza orologiera svizzera

Volevamo dotare i nostri orologi di un calibro in linea con lo spirito e il DNA architettonico di Trilobe. Abbiamo scelto di giocare con i contrasti sviluppando questo movimento in modo concentrico attorno ad assi simmetrici, all’opposto dei nostri quadranti eccentrici. Ci siamo ispirati al movimento architettonico noto come “Brutalismo”, caratterizzato dall’intento di creare edifici funzionali con un design puro, una chiara esposizione della struttura e una valorizzazione dei materiali per le loro qualità intrinseche. Il trattamento con bagno galvanico dei ponti e delle platine conferisce loro un colore grigio antracite che ricorda il cemento e offre un contrasto tra la ricerca della luminosità sul lato anteriore e l’invito alle grigie profondità sul lato posteriore. Il micro-rotore è stato scelto per esporre la struttura del movimento, rivelando i suoi componenti, solitamente nascosti.  Inoltre, ci ha permesso di ridurre lo spessore dell’orologio per ottenere proporzioni più eleganti. È realizzato in tungsteno, un materiale pesante che produce energia sufficiente per mettere in movimento il nostro orologio che consuma molta energia (3 anelli sono molto più pesanti di 3 lancette…).

Trilobe X-Centric Movement
Trilobe X-Centric Movement

L’azienda che produce i nostri quadranti è Quadrance, con sede a Chaux de Fonds. 

Per quanto riguarda la collezione Les Matinaux, il quadrante è composto da 5 parti, tre delle quali sono in rotazione permanente: l’anello più grande per le ore, quello mediano per i minuti e quello piccolo per i secondi. Tre indicatori a forma di “trilobo” permettono di leggere l’ora (rispettivamente ore, minuti e secondi). Il quadrante è realizzato in ottone con una finitura “sunray” spazzolata per riflettere la luce e il colore è ottenuto mediante bagno galvanico. Viene poi laccato in blu, verde e rosso per aggiungere maggiore profondità. Il motivo della ruota dei secondi si ispira al grande rosone della Sainte Chapelle di Parigi. Un invito luminoso e sottile a entrare nel cuore del movimento. Appena sotto l’anello dei secondi si può osservare la platina del movimento trattata con un bagno di rodio sulla parte anteriore per ottenere questo colore argentato. Si notino i tre trilobi non allineati. Perché no? Un tocco di unicità ed eccentricità al polso caro a Trilobe!

Per quanto riguarda la collezione Nuit Fantastique, il quadrante è composto da 4 parti, tre delle quali sono in rotazione permanente: l’anello più grande per le ore, la ruota dei minuti che appare all’interno di un’apertura e la ruota dei secondi. Due indicatori permettono di leggere l’ora, uno per le ore e un altro per i minuti e i secondi. Il quadrante è in ottone con una grana realizzata con una contromarca e il colore è ottenuto mediante bagno galvanico. L’intreccio dei minuti e dei secondi lascia intravedere l’infinito e lo scorrimento del tempo inesorabile. Al centro della ruota dei secondi si può osservare una finitura guilloché a clous de paris circondata da un binario a sua volta avvolto da un anello azzurrato lavorato a pettine. Guardate bene, la superficie sotto i numeri non è piana ma ondulata. Il design di questa collezione si ispira all’architettura del decostruttivismo, che scuote le convenzioni e altera il nostro modo di concepire le forme e le loro funzioni.

Trilobe Nuit Fantastique
Trilobe Nuit Fantastique

Per quanto riguarda la collezione Une Folle Journée, il quadrante è composto solo da 3 parti in rotazione permanente: l’anello più grande per le ore, quello mediano per i minuti e quello piccolo per i secondi. Un’unica lancetta permette di leggere l’ora (ore, minuti e secondi). Questi anelli sono in titanio di grado 5 e il colore è ottenuto con trattamento DLC. Sono sostenuti da una cornice in titanio incavata e lucidata, a sua volta bilanciata da pilastri in titanio. La precisione dei numeri stampati a tampone sugli anelli curvi e concavi evidenzia un eccezionale know-how orologiero.

Trilobe Folle Journée
Trilobe Folle Journée

Per quanto riguarda l’edizione personalizzata Secret, disponibile per le nostre collezioni Les Matinaux e Nuit Fantastique, il quadrante è realizzato anch’esso in ottone con una finitura “sunray” spazzolata per riflettere la luce e il colore è ottenuto mediante bagno galvanico. Le costellazioni sono incise sul quadrante e corrispondono alla mappa delle stelle di un preciso momento selezionato. Le stelle che compongono ciascuna costellazione sono incavate e riempite di superluminova. Al calar della notte, dopo essere state attivate da una luce UV, le stelle prendono vita e si accendono per illuminare il momento prescelto, sospendendo così lo scorrere del tempo.

Trilobe Nuit Fantastique Secret
Trilobe Le Matinaux  Secret

Uno degli aspetti chiave del rapporto tra uomo e orologio è la personalizzazione e il concetto di unicità. Qual è il vostro approccio in questo senso e cosa rende speciale il modello “Secret”

L’ intenzione a cui è legata la nascita del modello Secret era quella di offrire il massimo livello di personalizzazione attraverso un pezzo che raccontasse la storia del suo proprietario. Volevo creare un pezzo magico e poetico, offrendo alle persone un modo per custodire al polso uno dei loro ricordi più importanti, pur mantenendolo “segreto”. Quale modo migliore per raccontare una storia in modo poetico se non utilizzando il cielo stellato che vi sovrasta in quel momento speciale? Il segnatempo diventa così un pezzo unico e singolare.  

Il modello “Secret” racconta alla perfezione il concetto di lusso per noi di Trilobe: Un lusso per sé stessi anziché per gli altri, con un orologio che nasconde un segreto che solo chi lo indossa conosce.

Il Secret è stata la mia primissima idea, ma la fase di ricerca e sviluppo ha richiesto più tempo per mettere a punto il quadrante con costellazione realizzata su misura, ed è per questo che la collezione “Les Matinaux” è stata la prima a essere lanciata.

Chi sceglie Trilobe e a quale pubblico vi rivolgete?

I nostri clienti possono essere qualificati come “onnivori”. Il profilo è molto ampio, dai collezionisti ai primi acquirenti. Molti dei clienti di Trilobe non hanno mai acquistato un orologio meccanico in vita loro prima d’ora. Qualcuno potrebbe dire che il nostro profilo di cliente è piuttosto atipico, perché chi comprerebbe un orologio a questo prezzo da un marchio non famoso? Ciò si spiega facilmente con il fatto che i nostri clienti sono attratti dal design inedito dei nostri orologi e questo li rende facilmente riconoscibili rispetto ad altri. L’obiettivo di Trilobe è andare anche oltre il prodotto. Infatti, i nostri clienti instaurano un forte legame sia con la filosofia che è sottesa al marchio sia con il suo DNA spiccatamente artistico ed eccentrico. Come noi, hanno voglia di vedere il mondo da un punto di vista diverso e abbracciano la differenza!

Ogni regione e mercato crediamo sia pronto a scommettere su nuovi marchi, a patto che essi esprimano e comunichino qualcosa di diverso ed unico.

Osservando il vostro percorso, quasi “picassiano”, denso di riferimenti e ricco di sperimentazioni siamo curiosi di chiedervi, cosa potremmo aspettarci nel futuro da Trilobe?

Aspettatevi l’inaspettato! Aspiriamo a sorprendervi con orologi innovativi e creativi che riflettano a pieno la nostra visione della bellezza. Vogliamo anche continuare a coinvolgere emotivamente le persone con creazioni artistiche significative che invitino i proprietari a riportare la poesia nel loro rapporto con il tempo.  

L’audacia fa parte del nostro DNA, quindi è importante per noi non fare mai affidamento sul nostro passato e andare dove nessuno si aspetta che andiamo, rimanendo fedeli alle nostre ambizioni e alla nostra visione del tempo. 

Abbiamo molti progetti in programma, per cui stay tuned!

By Luca Barone