Sections
08 December 2022

SIHH 2016 – Un Nuovo Inizio

Dopo molti anni di chiusura nei confronti di tutti i marchi di orologeria indipendenti che espongono a Ginevra in gennaio, durante la settimana in cui si tiene l’SIHH (Salon International de la Haute Horlogerie), la fiera ha finalmente aperto le sue porte ai piccoli creatori, che “fanno la differenza” nel mondo dell’orologeria contemporanea… Come “differenza” non stiamo ovviamente considerando il fatturato o il numero di pezzi prodotti all’anno, ma la creatività, l’innovazione, l’arte e il savoir faire.

SIHH 2016

Si, non avete letto male! Dal 18 al 22 gennaio 2016, quando l’SIHH celebrerà la sua 26esima edizione, vedremo parecchie novità. Non solo La Cité de la Haute Horlogerie, il concept architettonico che ha contraddistinto il Salone durante gli ultimi dieci anni, proporrà un nuovo approccio, grazie al quale i brand che espogono possono essere molto più creativi in termini di personalizzazione dei propri stand; ma ci sarà anche un’area totalmente nuova, dedicata ai piccoli orologiai indipendenti, il Carré des Horlogers.

Oltre alle solite 15 grandi maisons, A.Lange & Söhne, Audemars Piguet, Baume & Mercier, Cartier, Greubel Forsey, IWC, Jaeger-LeCoultre, Montblanc, Panerai, Parmigiani, Piaget, Richard Mille, Roger Dubuis, Van Cleef & Arpels e Vacheron Constantin, I visitatori dell’SIHH potranno godere della presenza di Christophe Claret, De Bethune, H. Moser & Cie, Hautlence, HYT, Kari Voutilainen, Laurent Ferrier, MB&F e Urwerk.

Questo è un piccolo passo per un’ “istituzione”, ma un grande passo per l’orologeria indipendente.