Sections
04 marzo 2024

Le Régulateur Louis Erard X Konstantin Chaykin: Il mostro è vivo!

Non solo estetica ed elevate qualità tecniche ma anche divertimento ed una storia da raccontare sono gli ingredienti che rendono entusiasmante un segnatempo agli occhi degli appassionati e dei collezionisti. TheTime-Eater, letteralmente “il mangiatore di tempo”, incarna sicuramente tali caratteristiche. Dal connubio di due players di spicco, quali Louis Erard e l’orologiaio indipendente Konstantin Chaykin, non poteva che nascere qualcosa di unico…

Le Régulateur Louis Erard X Konstantin Chaykin

KONSTANTIN CHAYKIN

Non ha sicuramente bisogno di presentazioni Konstantin Chaykin, la manifattura indipendente fondata nel 2003 dall’omonimo orologiaio ed inventore russo. La maison è specializzata nella creazione di segnatempo complicati destinati a collezionisti dell’alta orologeria. Basti pensare che Konstantin Chaykin è stato il primo orologiaio in Russia a realizzare segnatempo (sia da tavolo che da polso) tourbillon ed a progettare una complicazione indicante la data delle Pasqua ortodossa.

Konstantin Chaykin

Chaykin è un vero e proprio uomo dei record: non è un caso che con ben 94 brevetti registrati è l’orologiaio indipendente che ne detiene di più al mondo. Membro dal 2010 dell’AHCI (Académie Horlogère des Créateurs Indépendants), Chaykin ha ottenuto diverse nomine al prestigioso Grand Prix d’Horlogerie de Genève e, nel 2018, è stato insignito dell’Audacity prize al GPHG grazie al Clown, celeberrimo segnatempo della collezione Wristmons (termine nato dall’unione delle parole Wrist e monsters, ovvero “mostri da polso”). Le sue realizzazioni, vere e proprie opere d’arte, sono inoltre un appuntamento annuale fisso per la nota asta organizzata da Only Watch.

LOUIS ERARD

Fondata nel lontano 1929 nei pressi del massiccio del Giura, Louis Erard incarna i valori dell’orologeria svizzera e della tradizione fedele alle promesse: alta orologeria a prezzi accessibili unita ad una spiccata creatività.

Combinando il lusso ad una eleganza senza tempo, il brand indipendente ha gettato le basi per il suo successo ottenendo ampio riconoscimento grazie anche alla capacità di incorporare tecniche di decorazione dei métiers d’art (guillochage, intarsio e smalto). Ed è sicuramente anche grazie agli iconici Régulateurs (della Collezione Excellence) che Louis Erard ha costruito la sua reputazione. 

Oggigiorno, sotto l’impulso di Manuel Emch, l’azienda sta proseguendo il lavoro del suo fondatore onorando la tradizione e reinterpretandola in chiave moderna. Ciò ha permesso la realizzazione di numerose collaborazioni con creatori (seconde/secondeatelier oïLabel NoirMassena Lab) e grandi nomi dell’orologeria indipendente (Alain SilbersteinVianney Halter).

THE TIME-EATER

Dall’unione di Konstantin Chaykin e di Louis Erard non poteva che nascere qualcosa di unico, divertente e, per l’appunto, con una storia da raccontare. Per questo motivo Louis Erard ha “fornito in sacrificio” il suo Régulateur ad una strana creatura, lasciando carta bianca all’orologiaio russo con il solo “vincolo” dell’architettura dell’orologio caratterizzata dall’indicazione dell’ora a mezzogiorno, dai minuti centrali e dai secondi piccoli posizionati ad ore sei.

Le Régulateur Louis Erard X Konstantin Chaykin

Grazie alla sapiente creatività del Maestro orologiaio Konstantin Chaykin ne è uscito un grottesco Ciclope dalla bocca a forma di sega, reinterpretazione moderna della nota figura mitologica. Per farlo, Chaykin ha preso spunto dalla celeberrima Collezione Wristmons, nata nel 2017 e costantemente cresciuta come un’allegra famiglia di furfanti.

Il meccanismo (un calibro automatico Sellita SW266-1 che offre 38 ore di riserva di carica) dà vita a questa strana creatura con una divertente un’inversione dei ruoli: questa volta non è più lo spettatore a guardare l’ora ma è l’ora che guarda lo spettatore!

Le Régulateur Louis Erard X Konstantin Chaykin
Le Régulateur Louis Erard X Konstantin Chaykin

Seguendo la lettura verticale caratteristica del Régulateurl’indicazione dell’ora viene quindi affidata all’occhio del Ciclope, il quale riprende gli stilemi del primo orologio realizzato da Chaykin per la Collezione Wristmons: il riferimento, infatti, è al Joker i cui occhi (destinati rispettivamente all’indicazione delle ore e dei minuti) vennero realizzati mediante dischi bianchi contrassegnati da un punto avente la duplice funzione di pupilla e di indicatore.

Le Régulateur Louis Erard X Konstantin Chaykin

La figura del Ciclope questa volta però non è attinta dalla tradizione greca ma proviene dai Balcani: si tratta di Likho, il malocchio dei racconti slavi, un amuleto contro gli spiriti maligni. A raccontarcelo sono le parole di Konstantin Chaykin stesso: “Ogni Halloween creavo un nuovo tipo di mostro, cioè orologi da polso a tema Halloween, come l’orologio con la testa di zucca o l’orologio Dracula, per esempio. Alla ricerca di idee per questa storia, mi sono rivolto a Likho il personaggio delle fiabe con un occhio solo”.

Per i secondi piccoli posti ad ore sei, Chaykin ha previsto un disco con denti appuntiti avente le sembianze della bocca di un orco. Come narra lo stesso orologiaio, si tratta di un’ispirazione trasversale: “Mi sono ricordato di Francisco Goya e del suo Saturno che divora uno dei figli. Ho pensato ad un racconto di Stephen King, The Langoliers, i mangiatori di tempo”.

Le Régulateur Louis Erard X Konstantin Chaykin

Al mostro mancavano solo le braccia… Per questo viene realizzata la lancetta dei minuti centrali che attraversa il quadrante (il cui pattern rievoca quello utilizzato nella collezione Wristmons per il Joker). Come afferma Chaykin, “sta a ciascuno interpretarne il significato”: c’è chi vede una freccia con una punta ad una estremità ed un piumaggio all’altra o chi, in chiave più scherzosa, non può esimersi dal vedere un dito (medio) allungato da un lato e le corna dall’altro.

Le Régulateur Louis Erard X Konstantin Chaykin
Le Régulateur Louis Erard X Konstantin Chaykin

The Time-Eater è completato da un cinturino nero in rospo, foderato in pelle di coniglio, e viene presentato in due versioni: una con cassa da 39mm e richiami in viola all’interno del quadrante ed una da 42mm per cui viene utilizzato il verdeTiratura limitata di 178 pezzi per ogni versione (Prezzo di CHF 4000), oltre ad un esclusivo box set contenente entrambi i modelli, limitato a soli 28 esemplari (Prezzo CHF 7900).

Le Régulateur Louis Erard X Konstantin Chaykin

In conclusione, le prime impressioni ci consentono di affermare che si tratta di una collaborazione indiscutibilmente divertente e fantasiosa che in futuro farà parlare di sé. Infatti, all’apertura dei preordini avvenuta lo scorso 25 aprile alle ore 15:00 CEST, il sito internet è andato letteralmente in tilt a causa dell’elevato numero di appassionati e collezionisti collegati contemporaneamente. Inutile dire che a poche ore dall’apertura delle vendite gli orologi disponibili sono subito andati sold outlasciando la sola possibilità di inserirsi in lista d’attesa. E se fosse solo l’inizio!?

By Alberto Moroso