Sections
30 November 2021

Greubel Forsey Balancier S: l’arte dell’equilibrio

«L’equilibrio in sé è il bene». È una frase di Haruki Murakami che potrebbe essere usata da Robert GreubelStephen Forsey come payoff per il loro Balancier S. Non solo perché il nome Balancier, bilanciere, richiama alla mente proprio l’equilibrio, ma soprattutto perché l’orologio è una sintesi di forma e sostanza che consolida la strada verso la sportività che i due maestri hanno intrapreso da qualche anno.

Greubel Forsey Balancier S

Sebbene il loro sodalizio si avvii spedito verso i vent’anni, la svolta sportiva è piuttosto recente. Dopo aver dato vita a capolavori di tecnica ed eleganza come il Tourbillon 24 Secondes, il Quadruple Tourbillon e il Double Tourbillon 30°, nel 2019 i due hanno stupito il mondo dell’orologeria lanciando il GMT Sport, con la sua cassa dalle linee scultoree, sintesi di ergonomia, robustezza e comfort che abbiamo visto rinnovato quest’anno a Watches & Wonders Geneva.

SINTESI DI VALORI

Il Balancier S, si inserisce in questa linea innovativa, ben evidente già dalle forme. Da Greubel Forsey non ci si aspetta mai qualcosa di già visto, ma nel caso del Balancier S l’effetto wow è assicurato. La cassa in titanio, impermeabile fino a 100 metri, se vista dall’alto appare rotonda, ma in realtà ha una forma ad arco e ovoidale se osservata da altre angolazioni. Un insieme armonico e sorprendente con anse e cinturino integrati, e lunetta satinata.

Greubel Forsey Balancier S

Quest’ultima reca incisi i valori chiave di Greubel Forsey, che troviamo già in altri orologi delle collezioni precedenti e che si ritrovano anche sull’anello del fondello, che è in vetro zaffiro quasi del tutto riempito dalle tre parti della platina: perfection, technicité, harmonie, savoir-faire, oeuvre, inventeurs horlogers, exclusivité, univers original, bienfacture, architecture.

Greubel Forsey Balancier S

IL BALANCIER S A COLPO D’OCCHIO

Robert Greubel e Stephen Forsey sanno come giocare con l’attenzione e la passione di chi ama i loro orologi. Proprio per questo, la funzione della lunetta è anche quella di portare l’occhio di chi indossa il segnatempo verso il quadrante. Che è la traduzione visiva del concetto di equilibrio che appartiene ai due maestri. Protetto da un vetro zaffiro ad arco e ovoidale, che segue la curva della cassa, spiccano sullo sfondo della platina nera (esiste anche con una versione in grigio) l’indicatore della riserva di carica, inciso e laccato, in un settore a ore 2 con una lancetta traforata dalla punta rossa, le lancette in acciaio lucido traforate e profilate di ore e minuti e il contatore in oro dei piccoli secondi sul piano inclinato dello scappamento a ore 8.

Greubel Forsey Balancier S

Soprattutto però, sono ben evidenti il ponte ad arco sospeso, che sostiene un treno di ingranaggi, e le lancette centrali di ore e minuti dal profilo curvo, per seguire il profilo dell’orologio. Questi elementi si combinano e si estendono lungo tutto il bilanciere inclinato, evidente e impattante a ore 7, conferendo al segnatempo un carattere unico e assicurando prestazioni cronometriche eccezionali.

LA CRONOMETRIA, OSSESSIONE DI GREUBEL FORSEY

Perché, come per gli altri orologi del marchio, anche nel Balancier S il valore aggiunto risiede soprattutto nella cronometria. E, naturalmente, nel grande bilanciere inclinato. Esso occupa tutto lo spazio offerto dalla cassa ad arco e dal vetro zaffiro e introduce un nuovo approccio alla cronometria basato sul grande bilanciere lanciato nel 2016. Interamente sviluppato e realizzato nell’Atelier Greubel Forsey, esso si contraddistingue per il diametro di 12,6 mm, che assicura prestazioni cronometriche eccellenti. Per assicurare una precisa regolazione del momento d’inerzia, la sua corona ha sei viti di regolazione in oro, inserite in modo tale da limitare l’attrito dell’aria

Greubel Forsey Balancier S

Il bilanciere è stato testato nell’EWT Laboratory di Greubel Forsey per valutarne l’affidabilità e l’eccellenza delle prestazioni cronometriche in ogni momento. Ma che cosa è l’EWT Laboratory

È un vero “laboratorio segreto”, un crogiolo di idee in cui gli orologiai si prendono il tempo di sperimentare per comprendere meglio l’idea iniziale, effettuare i primi test e proseguire nel processo di approvazione di un’invenzione, che sarà poi applicata (direttamente o indirettamente) ai meccanismi di nuovi orologi.

Ma non è tutto. Il bilanciere si presenta per la prima volta con una struttura inclinata, con un angolo di 30 gradi rispetto al piano orizzontale del movimento che consente di limitare gli errori cronometrici dovuti agli effetti della gravità sull’organo di regolazione – costituito da bilanciere, spirale e scappamento – in posizioni stabili. Combinata con il generoso diametro del bilanciere e la frequenza di 21.600 oscillazioni/ora, l’inclinazione assicura all’orologio eccellenti prestazioni cronometriche.

Greubel Forsey Balancier S
Greubel Forsey Balancier S

Il nuovo calibro a carica manuale che muove il Balancier S è coperto da diversi brevetti in attesa di registrazione ed è caratterizzato da due bariletti coassiali montati in serie, che assicurano una riserva di carica di 72 ore, in linea con le prestazioni che si aspetta chi indossa un orologio sportivo. I componenti del movimento sono frutto di un lavoro artigianale estremamente accurato, svolto nell’Atelier Greubel Forsey, dove opacature, svasature, smussature e perlage fanno risaltare anche le superfici più piccole del calibro. Nel caso del Balancier S, il titanio usato per realizzare la platina e i ponti si è rivelato più difficile da rifinire a mano rispetto all’acciaio e alla lega di argento e nichel: una sfida che aumenta il valore tecnico ed estetico dell’orologio.

MA C’È ANCHE L’ESTETICA

Parlando di estetica, torniamo da dove siamo partiti, dalla cassa. Perché il calibro e la meccanica sono tutto, ma senza un habillage di primo livello, anche l’orologio più sorprendente non riesce a sedurre nessuno. È in titanio con inserti in caucciù, così come in caucciù è la corona, e gioca molto sulle dimensioni: se si guarda la lunetta, ha un diametro di 45 mm, mentre riferita alla carrure essa misura 43 mm. Il caucciù si ritrova anche nel cinturino (del resto è un orologio sportivo), che è flessibile e resistente e completato da una fibbia deployante anch’essa in titanio.

Greubel Forsey Balancier S

Il Balancier S si inserisce quindi a pieno titolo nel filone sportivo di Greubel Forsey. Una sportività sui generis, naturalmente, che ci si aspetta da un marchio che ha come payoff Art of Invention, l’arte dell’invenzione. Inventare nuovi modi per rendere sempre più precisa la cronometria senza snaturare la propria filosofia, allargando questa precisione a nuove fasce di appassionati è una sfida che Robert Greubel e Stephen Forsey sono intenzionati a portare avanti per molti anni. Con un orologio come questo, l’hanno già vinta.

By Davide Passoni