Sections
28 febbraio 2024

VO’Clock Privé: Dal 18 al 20 marzo torna l'orologeria contemporanea a Vicenzaoro

Segnatevi questa data: da venerdì 18 a domenica 20 marzo. È il weekend di VO’Clock Privé, appuntamento super-salottiero che vede rinnovarsi il consueto incontro della variegata comunità degli appassionati italiani di orologeria contemporanea, con i marchi, gli addetti ai lavori e i media specializzati. Tutto ciò all’interno di Vicenzaoro, prestigioso punto di riferimento europeo per la filiera orafo-gioielliera, evento di punta – insieme al Sigep – della riminese IEG (Italian Exhibition Group), quotata in Borsa a Milano e leader di settore. E anche per questa edizione WATCH INSANITY e WATCHOUSE saranno partner con una lounge esclusiva dove i nostri forumisti potranno incontrare le case e i maestri-orologiai.

Vicenzaoro

DAI LUXURY & GLOBAL BRAND AI MARCHI INDIPENDENTI FINO AI COLOSSI DEL QUARZO E AI BEST SELLER DELL’ONLINE, TUTTI I SEGMENTI SONO RAPPRESENTATI A VO’CLOCK PRIVÉ

Sta facendo davvero un ottimo lavoro il funambolico Marco Carniello, Group Brand Director Jewellery & Fashion di IEG (in sintesi è il boss di Vicenzaoro), che per l’imminente edizione ha messo in fila venticinque marchi in rappresentanza di tutti i segmenti.

Marco Carniello
Marco Carniello

L’ambiente è quello consueto che contraddistingue l’atmosfera ovattata dell’evento vicentino, con le case orologiere che saranno dislocate in eleganti salottini nella suggestiva cornice del foyer al primo piano. E tanto per fare qualche nome, si va dalle grandi realtà come Zenith, Girard-Perregaux, Bell&Ross, Junghans, Corum, Ball e Perrelet agli indipendenti dell’AHCI (Académie Horlogère des Créateurs Indépendants) del calibro di Vincent Calabrese e David Candaux, agli esponenti dell’alta gamma con sangue italiano, come Eberhard, Locman (che insieme alla manifattura Oisa 1937 presenteranno un’anteprima in esclusiva mondiale), Paul Picot, Wyler VettaSQUALE e Romeo Ferraris fino ai colossi Casio e Timex e ai fenomeni dell’online internazionale come Unimatic e Venezianico. E in effetti era da tempo immemore che una manifestazione in Italia non radunava una così eterogenea compagine di brand capaci di raggiungere il gusto e le tasche di tutti i pubblici del mondo delle lancette.

IL RITORNO AI TEPI GLORIOSI DELL’OROLOGERIA A VICENZA?

In questo senso potrebbe essere uno straordinario ritorno ai fasti del passato. Difatti non tutti sanno che Vicenzaoro – che prende l’attuale nome nel 1984, mentre la “Fiera dell’oro” a Vicenza c’è addirittura dal 1954 – fino agli inizi degli anni Novanta contava sulla presenza di quasi tutti i marchi svizzeri d’alta gamma, che qui esponevano le proprie novità. A testimonianza di questa centralità, addirittura, nel 1992, Antiquorum, all’epoca l’unica casa d’aste specializzata del settore, ha organizzato la sua asta più importante dell’anno proprio qui, all’interno dell’edizione di gennaio. Poi, inevitabilmente, la nascita dei grandi poli del lusso, che negli anni hanno rastrellato gran parte dei marchi top, ha riportato in Svizzera le manifestazioni, tra Basilea e Ginevra, con Vicenza che invece si è concentrata sempre di più nel core-business del gioiello nella sua intera filiera. Dal 2016 però il mondo degli orologi è tornato a Vicenzaoro, prima con una selezione di marchi contemporanei indipendenti e poi, in parallelo, da gennaio 2020, con la sezione VO Vintage. E adesso con un’accelerazione sui marchi contemporanei che fa piacere agli appassionati italiani.

Vicenzaoro VO’Clock Privé

NON SOLO NOVITA MA ANCHE EVENTI DAL VIVO E CORSI DI FORMAZIONE CON FHH E CAPAC

La manifestazione avrà anche una sorta di interessantissimo spettacolo dal vivo con il maestro artigiano Sante Castignani – celebre per i suoi segnatempo realizzati completamente a mano in Italia, fino a quadranti, casse, lancette, vetri e ogni altro dettaglio, comprese le fibbie e le custodie – che in partnership con il colosso dell’attrezzatura orologiera Bergeon realizzerà un suo orologio in diretta nel corso della manifestazione vicentina. In parallelo gli appassionati potranno accedere a momenti di formazione con autorevoli istituzioni italiane ed estere.

Vicenzaoro VO’Clock Privé
Vicenzaoro VO’Clock Privé

A cominciare dai corsi curati dalla FHH (Fondation de la Haute Horlogerie) con due sessioni per esplorare il funzionamento del tourbillon e della cronografia e dell’affascinante complicazione del calendario perpetuo, insieme alle lezioni con i formatori della scuola di orologeria del CAPAC di Milano per apprendere le basi dell’orologeria meccanica e acquisire le competenze per montare e smontare un movimento meccanico direttamente in aula. Oltre a tutto ciò, non mancherà il solito ricco programma di talk di approfondimento con nomi di rilievo del settore orologiero. Insomma, ci vediamo a Vicenza. Vi aspettiamo nella lounge di WATCH INSANITY e WATCHOUSE per fare quattro chiacchiere davanti a uno spritz!

By Michele Mengoli