Sections
17 October 2021

MB&F: Horological Machine N°9 “Sapphire Vision”

Presentata per la prima volta nel 2018, l’Horological Machine N°9 – soprannominata HM9 “Flow” – è un omaggio al design automobilistico e aeronautico degli anni ‘40 e ‘50. 

Nonostante il suo sorprendente aspetto esteriore, il fondatore di MB&F, Maximilian Büsser, ha descritto il movimento interno dell’HM9 come “il più bel movimento mai creato finora”. Il passaggio successivo è stato naturalmente quello di racchiudere il movimento dell’HM9 in una scocca trasparente in vetro zaffiro. 

HOROLOGICAL MACHINE N°9 “SAPPHIRE VISION”

Una scocca esterna in vetro zaffiro e metallo prezioso, curva, bombata e montata con precisione in tre parti, è sigillata con una combinazione collaudata, basata su una guarnizione tridimensionale brevettata e un processo di incollaggio di alta tecnologia. Due bilancieri a sbalzo completamente indipendenti incanalano i dati in un differenziale che trasforma due battiti in un unico impulso temporale coerente. Gli ingranaggi conici ultra precisi azionano in modo efficace l’energia del movimento e la corrente di informazioni attraverso un angolo di 90° per fornire l’indicazione dell’ora su un quadrante in vetro zaffiro, segnata con Super-LumiNova

MB&F Horological Machine N°9

Sul retro, sotto ciascun bilanciere sono presenti delle eliche coassiali: turbine gemelle che ruotano liberamente come elemento di puro interesse visivo, in attesa dell’inizio di un nuovo tipo di esplorazione. Due anni dopo la conquista di terra e cielo da parte delle prime edizioni dell’HM9 Flow “Air” e “Road”, l’HM9-SV ci porta negli abissi oceanici – l’ultimo regno sulla Terra che custodisce ancora innumerevoli segreti da svelare. 

MB&F Horological Machine N°9

Il movimento dell’HM9 segue le orme dei movimenti delle Horological Machines N°4 e N°6, mettendo da parte le convenzioni relative alla costruzione del movimento. La tradizionale frequenza del bilanciere di 2,5 Hz (18.000 a/h) può sembrare curiosamente anacronistica in un orologio moderno, ma la sensibilità agli urti associata a una minore frequenza dei battiti è compensata dalla presenza di due bilancieri al posto di uno. Da un punto di vista statistico, due sistemi calibrati in modo identico offrono una lettura media migliore rispetto a un sistema a sé stante, che potrebbe fornire risultati anomali per innumerevoli ragioni. 

MB&F Horological Machine N°9

Per ridurre ulteriormente la sensibilità agli urti, le edizioni dell’HM9-SV sono dotate di un nuovo sistema di assorbimento degli urti: molle elicoidali posizionate tra il movimento e la cassa. Le molle sono realizzate al laser da un solido tubo di acciaio inossidabile lucidato, che offre un’eccellente elasticità e un limitato spostamento laterale

MB&F Horological Machine N°9

Ad avere il compito di fare la media della scansione del tempo trasmessa dai bilancieri gemelli del movimento dell’HM9 è un differenziale planetario, l’ingranaggio del movimento, che poi fornisce una lettura finale da visualizzare sul quadrante orientato perpendicolarmente. Questo complesso calcolo meccanico è stato in parte rivelato nell’originale HM9 Flow, con le cupole in vetro zaffiro incastonate su ogni bilanciere e con un pannello di ingrandimento montato sopra il differenziale planetario, per sottolineare visivamente l’importanza del suo ruolo cronometrico. Nell’HM9- SV, ogni aspetto del movimento invita alla scoperta; l’occhio può seguire l’interazione dei componenti, dal bariletto al bilanciere, dal differenziale al quadrante.

MB&F Horological Machine N°9

Per sigillare i componenti esterni in vetro zaffiro in un’unica cassa a tenuta stagna, è stato necessario pensare a nuove soluzioni. Nell’originale HM9 Flow era già stata utilizzata una guarnizione tridimensionale brevettata in gomma per garantire la resistenza all’acqua quando la cassa tripartita era assemblata insieme. Nell’HM9-SV la guarnizione 3-D rimane, ma i vetri zaffiri sono fusi con il telaio metallico grazie a un processo di incollaggio di alta tecnologia, basato su un eccellente metodo sviluppato internamente che sfrutta il vuoto e le alte temperature. Il risultato è una tenuta resistente alla pressione dell’acqua di 3 ATM, nonostante le giunture praticamente invisibili tra i componenti in zaffiro e il telaio minimalista in oro 18 carati. 

MB&F Horological Machine N°9

L’HM9 Sapphire Vision è disponibile in quattro edizioni, ciascuna limitata a soli cinque esemplari: due edizioni con telaio in oro rosso 18 carati, abbinato a un movimento rivestito in NAC di colore nero o in PVD di colore blu; e due edizioni con telaio in oro bianco 18 carati, caratterizzato da un movimento rivestito in PVD di colore viola o placcato in oro rosso. (Prezzo € 362.000)

MB&F Horological Machine N°9