Sections
28 febbraio 2024

A. Lange & Söhne: 1815 RATTRAPANTE

Con il nuovo 1815 RATTRAPANTE, gli orologiai di A. Lange & Söhne dimostrano ancora una volta la loro competenza nel campo dei cronometraggi brevi. Il complesso meccanismo amplia le funzionalità di un cronografo classico per includere la misurazione di un numero indefinito di tempi intermedi nell’arco di un minuto. L’orologio è dotato di due lancette cronografiche sovrapposte: la lancetta centrale del cronometro e la lancetta centrale del rattrapante. Entrambe si avviano insieme quando si preme il pulsante a ore 02.00. La lancetta centrale del rattrapante può ora essere arrestata indipendentemente dalla lancetta centrale del cronometro e quindi risincronizzata con essa. 

A. Lange & Söhne 1815 RATTRAPANTE
A. Lange & Söhne 1815 RATTRAPANTE
A. Lange & Söhne 1815 RATTRAPANTE

LO STILE SASSONE

Racchiuso in una cassa in platino da 41,2mm, il 1815 RATTRAPANTE si presenta con un quadrante argenté in argento massiccio e lancette in acciaio brunito azzurrato per una perfetta leggibilità. Tra gli elementi stilistici tradizionali dell’orologio figurano la minuteria «chemin de fer» che circonda il quadrante e le cifre arabe.

A. Lange & Söhne 1815 RATTRAPANTE

Lo sviluppo del movimento di Manifattura ha dato agli orologiai la possibilità di determinare liberamente la posizione dei quadranti ausiliari. In luogo della consueta posizione a ore 03.00 e a ore 09.00, il contatore dei 30 minuti e i piccoli secondi, rispettivamente a ore 12.00 e 06.00, sono posizionati su un asse centrale verticale. La scala del tachimetro periferica consente di determinare le velocità medie. 

A. Lange & Söhne 1815 RATTRAPANTE
A. Lange & Söhne 1815 RATTRAPANTE

IL CALIBRO DI MANIFATTURA L101.2

Il 1815 RATTRAPANTE è alimentato dal calibro di Manifattura L101.2, il settimo calibro con questa complicazione sviluppato e realizzato in-house da A. Lange & Söhne. L’intero meccanismo del cronografo rattrapante è disposto in modo tale da essere visibile attraverso il fondello in vetro zaffiro. In questo modo è possibile seguire nel dettaglio i complessi processi di avanzamento. Il cronometraggio e la misurazione dei tempi intermedi sono controllati da due ruote a colonna. A carica completa, il bariletto assicura una riserva di carica di 58 ore. La spirale del bilanciere Lange a libera oscillazione, insieme al bilanciere con viti, anch’esso realizzato in Manifattura, assicura stabilità di marcia a una frequenza di 21.600 alternanze/ora. 

A. Lange & Söhne 1815 RATTRAPANTE

La finitura del calibro, assemblato due volte a mano, riflette pienamente la tradizione di Ferdinand Adolph Lange, che ha sempre conferito ai suoi movimenti un’estetica inconfondibile, affiancata da elementi costruttivi di spicco. In linea con il più alto livello qualitativo dei suoi orologi da tasca di qualità 1A, il calibro L101.2 presenta anche ponti e semiponti in alpacca naturale, un bilanciere con viti, castoni d’oro avvitati per il fissaggio dei rubini e un ponte del bilanciere inciso a mano. Tutti i lati superiori dei componenti mobili del cronografo rattrapante, come le leve, le molle sono decorati sulla parte superiore con levigatura lineare, mentre i bordi periferici sono rifiniti ad anglage. 

A. Lange & Söhne 1815 RATTRAPANTE

Il nuovo 1815 RATTRAPANTE si presenta come un’interpretazione classica del meccanismo rattrapante e come una complicazione unica. Gli orologiai Lange sono riusciti a limitare lo spessore della cassa a 12,6 millimetri, nonostante la complessità tecnica del calibro a carica manuale di 365 componenti. Data la sua complessità orologiera, questo capolavoro è limitato a un’edizione globale di 200 esemplari

A. Lange & Söhne 1815 RATTRAPANTE