Sections
22 maggio 2024

Louis Vuitton X Akrivia: LVRR-01 Chronographe à Sonnerie

Dopo il Louis Vuitton Watch Prize for Independent Creatives, annunciato all’inizio del 2023, Louis Vuitton sta portando avanti una serie di collaborazioni con rinomati orologiai indipendenti, inaugurate dal progetto LVRR-01 Chronographe à Sonnerie nato dalla collaborazione tra Atelier Akrivia e Louis Vuitton.

Louis Vuitton X Akrivia: LVRR-01 Chronographe à Sonnerie

Incarnando l’essenza di entrambe le Maison, il LVRR-01 è un cronografo double-faced con suoneria alimentato da un movimento tourbillon sviluppato dall’Atelier Akrivia e dal suo fondatore Rexhep Rexhepi, in una cassa Louis Vuitton Tambour ridisegnata.

Il concetto fondamentale del LVRR-01 è racchiuso nel logo sul quadrante in zaffiro: da lontano sembra essere quello classico, ma da vicino si rivela un’unione dei due loghi, con “LV” sottilmente incorporato in “AKRIVIA” È la prima volta nella storia in cui Louis Vuitton ha unito il proprio logo a quello di un altro marchio.

Louis Vuitton X Akrivia: LVRR-01 Chronographe à Sonnerie

Il LVRR-01 è una meditazione completa sulla natura del tempo: un cronometro di precisione dotato di un regolatore a tourbillon che indica l’ora corrente, ma anche uno strumento che misura il tempo trascorso, segnando per la prima volta nell’industria orologiera, lo scorrere del tempo con un meccanismo a sonnerie.

Queste complicazioni sono messe in mostra da un ingegnoso display bifacciale simbolo dello sviluppo del LVRR-01. Il quadrante anteriore contemporaneo in vetro zaffiro fumè con minuteria dorata e 6 cubi in oro riempiti di smalto cotto traslucido è contrapposto al quadrante tradizionale sul retro in smalto bianco grand feu con due scale gemelle per le ore in blu e i minuti in rosso, un’allegoria che rappresenta perfettamente l’identità di entrambe le Maison.

Louis Vuitton X Akrivia: LVRR-01 Chronographe à Sonnerie

Le complicazioni testimoniano la storia di Louis Vuitton e di Rexhep Rexhepi. Il primo orologio Atelier Akrivia, l’AK-01, incorporava sia il cronografo che il tourbillon; mentre il primo orologio Louis Vuitton, il Tambour LV277, era un cronografo e la prima complicazione di Alta Orologeria della Maison fu il tourbillon.

La fusione perfetta tra Louis Vuitton e Atelier Akrivia continua anche nella cassa in platino “39,9mm x 12,2mm”, perfetta miscela tra l’inconfondibile Tambour di Louis Vuitton e il tocco stilistico di Rexhep Rexhepi. L’IVRR-01 traduce la forma a tamburo del Tambour in una reinterpretazione aerodinamica e snella, caratterizzata da una lunetta alta e inclinata, da anse elegantemente scolpite che si ispirano agli orologi da polso della metà del secolo scorso.

Louis Vuitton X Akrivia: LVRR-01 Chronographe à Sonnerie

La corona e il pulsante del cronografo hanno una forma a sette lati ispirata agli orologi Louis Vuitton, ma sono realizzati a mano nell’Atelier Akrivia. Smussati sui bordi come le parti del movimento, la corona e il pulsante sono decorati con martellatura a mano, esattamente la stessa tecnica applicata da Rexhep Rexhevia.

La cassa è stata realizzata dall’Atelier Akrivia in un processo supervisionato da Jean-Pierre Hagmann, maestro del suo laboratorio di produzione di casse. Forte di decenni di esperienza, l’occhio attento di Jean-Pierre Hagmann assicura che la cassa sia perfetta nella forma e nei dettagli, il discreto marchio “JHP” sull’ansa in basso a destra è il suo personale sigillo di qualità.

E l’ultimo dettaglio, molto discreto, che allude all’impresa condivisa, è la scritta: “Louis cruises with Rexhep”, inciso a mano sul fondello, una dedica calligrafica di questo incontro unico.

Louis Vuitton X Akrivia: LVRR-01 Chronographe à Sonnerie

Limitato a soli 10 esemplari, il nuovo Louis Vuitton x Akrivia LVRR-01 Chronographe à Sonnerie viene consegnato in un esclusivo baule Louis Vuitton. Realizzato appositamente per ogni modello del LVRR-01, ogni bauletto è dipinto a mano con un motivo ispirato alle scale cronografiche del quadrante smaltato e al logo “AKRILVIA” e il numero di serie individuale dell’orologio. Come tocco finale e omaggio agli artigiani che hanno realizzato il LVRR-01, il quadrante riproduce le firme di Rexhep Rexhepi, Jean-Pierre Hagmann e Nicolas Doublel. L’IVRR-01 è accompagnato da una cinturino Louis Vuitton in pelle di vacchetta naturale, che acquisisce una delicata patina con l’uso, e da un’esclusiva fibbia ad ardiglione in platino realizzato dall’atelier di Jean-Pierre Hagmann, che presenta il marchio “JHP”. (Prezzo €. 540,000)