Sections
08 December 2022

Girard-Perregaux: Tourbillon con Tre Ponti d’Oro “150 anni”

Per celebrare il 150° anniversario dell’iconico “Tourbillon con Tre Ponti”, Girard-Perregaux lancia un nuovo Tourbillon con Tre Ponti d’Oro da 40 mm di diametro, che va ad arricchire la collezione Bridges.

Girard-Perregaux

A metà degli anni 1850, l’orologiaio Constant Girard iniziò a lavorare su una costruzione quasi minimalista, diventata l’emblema della sua omonima Manifattura: il Tourbillon con Tre Ponti, firma storica e modello leggendario che, da 150 anni, incarna lo spirito di Girard-Perregaux.

Per creare questo movimento dall’architettura unica e immediatamente riconoscibile, Constant Girard focalizzò la sua ricerca sul tourbillon e sulla regolarità di marcia che esso assicurava al movimento. Mentre i suoi colleghi si limitavano a trapiantarlo sul movimento, egli rivolse la sua attenzione alla struttura del movimento e alla forma dei componenti. Così, sviluppò un orologio dotato di un regolatore a tourbillon su un calibro a tre ponti paralleli. Una genesi lunga e paziente fino a quando questo principio fu incorporato in un cronometro da tasca con tourbillon, dotato di tre ponti paralleli nichelati.

Alla ricerca della perfezione tecnica ed estetica, l’oro fu integrato nel movimento come materiale funzionale e l’architettura dei ponti è stata perfezionata. Nella creazione di questo calibro emblematico, Constant Girard ha messo in evidenza il meccanismo e i suoi componenti, dando una dimensione artistica al tourbillon che fino ad allora era stato considerato come un elemento prettamente funzionale.

Nel 1889, l’orologiaio svelò il risultato della sua intuizione: il Tourbillon con Tre Ponti d’Oro, battezzato Esmeralda. Il riconoscimento fu immediato, tanto che il capolavoro vinse una Medaglia d’ Oro all’ Esposizione Universale di Parigi.

Girard-Perregaux

In 25 anni, Girard-Perregaux ha realizzato una ventina di tourbillon con tre ponti. Alla fine degli anni Settanta, in pieno boom del quarzo, la maison osa la scommessa di una riedizione di 20 pezzi del modello da tasca. Dieci anni dopo, nel 1991, in occasione del bicentenario della Manifattura, il Tourbillon con Tre Ponti d’Oro è miniaturizzato per la prima volta in un orologio da polso. Da allora ne sono stati prodotti circa 1.500 esemplari.

All’interno della nuova generazione “Tre Ponti”, i ponti e le frecce del design iconico del movimento sono sublimati da materiali preziosi e finiture tradizionali nella gamma “Gold Bridges”, mentre il suo corrispettivo modernista “Neo Bridge” li esalta con compositi moderni e finiture all’ avanguardia.

Oggi, un nuovo Tourbillon con Tre Ponti d’Oro da 40 mm di diametro si aggiunge alla collezione Bridges. La cassa in oro rosa 18 carati, insieme al cinturino in alligatore nero a tripla fibbia déployante, svela in trasparenza il leggendario calibro e i suoi tratti distintivi. L’ assenza di quadrante garantisce una visione chiara del movimento, composto da 257 componenti interamente assemblate e decorate a mano. La sua gabbia di 79 componenti, per un peso di appena 0,278 grammi, è azionata da un sistema di carica automatica monodirezionale con microrotore, visibile attraverso un bariletto traforato. Oltre al tourbillon, questo segnatempo di alta orologeria offre le funzioni di ore, minuti e piccoli secondi con una riserva di carica di 50 ore.

Girard-Perregaux