Sections
23 July 2021

Inside the Renault Sport Formula One Team with Bell&Ross

Essendo italiani, noi di Watch Insanity siamo cresciuti con un’ insana passione per la Formula 1 e le macchine sportive… Ok, non tutti gli italiani sono fanatici di automobili, ma un buon 8 su 10 è stato sicuramente allevato a pane e F1… noi compresi!

Potete immaginare quanto fossimo entusiasti quando Bell & Ross ci ha chiesto di visitare il Renault Sport Formula One Team Technical Centre di Enstone. Per quelli che non lo sanno, Enstone è un villaggio nel distretto di Oxfordshire, in Inghilterra, paragonabile alla Silicon Valley per i computer, e a La Chaux-de-Fonds o alla Vallée de Joux per l’orologeria, giusto per capirci…

Renault

Renault

Nei primi anni 90 i team di Formula 1 iniziarono ad usare la fibra di carbonio per i telai, una rivoluzione che ha migliorato di molto la sicurezza dello sport, ma che necessitava di spazi molto grandi per poter contenere le complesse macchine per la produzione del materiale. Il team Benetton si spostò nel Whiteways Technical Center nel 1992; scelsero Enstone per la sua posizione privilegiata, visto che più di 3,500 aziende legate alla motoristica operavano nell’area.

Renault

La manifattura è incredibile, quasi tutti i componenti sono prodotti e testati in-house. Progettare ogni anno una nuova macchina di Formula 1 è un lavoro estremamente complesso, che richiede più di 100,000 ore di lavoro manuale e 12,000 disegni CAD per un totale di circa 6,000 componenti. Solo il Design Office, o più semplicemente DO, conta circa 80 ingegneri specializzati in diverse discipline.

Renault

Renault

Una delle parti più affascinanti è il Wind Tunnel, dove viene testata l’aerodinamica dei diversi componenti, cruciale per la performance di una vettura F1… Ogni settimana più di 300 elementi sono testati dal team, che li sottopone all’aria del tunnel con un’accelerazione di più di 10,000 HP. Questo è il più grande dipartimento di Whiteways, e il team è compost da più di 100 persone.

Renault

Le parti metalliche di una macchina da Formula 1 sono prodotte usando materiali leggeri e resistenti, come il titanio, l’alluminio o l’Iconel, ma l’80% del volume della macchina è in fibra di carbonio. Grazie alle sue proprietà uniche, come l’alta malleabilità e l’estrema leggerezza, la fibra di carbonio è ad oggi il componente più utilizzato per motoristica, aeronautica e industria aerospaziale.

Renault

Renault

Questo è il motivo per cui Bell & Ross ha scelto gli stessi materiali (carbonio forgiato e ceramica high-tech) per la collezione BR-RS17, creata in partnership con il Renault Motor Sport Formula One Team, e nominata in onore della nuova macchina da corsa R.S. 16. La cassa, in carbonio forgiato, è prodotta tramite un delicato processo, dove la fibra di carbonio viene compressa ad altissime temperature creando un unico e solido blocco di materiale, non poroso e resistente all’acqua.

I colori usati per la collezione BR-RS17 sono anch’essi ispirati all’ultima F1 di casa Renault, con una prevalenza di nero e giallo, ovviamente!

La serie include tre edizioni:

BR 03-94 RS17, cassa in ceramica da 42mm, movimento automatico con cronografo, e quadrante in fibra di carbonio, edizione limitata a 500 esemplari. (Prezzo €.5.600,00)

Renault

BR-X1 RS17, cassa di 45mm in carbonio forgiato, ceramica high-tech e inserti in gomma. Il quadrante è scheletrato e il movimento è visibile attarverso un vetro zaffiro fumè grigio. Eeditione limitata a 250 esemplari. (Prezzo €.22.000,00)

Renault

BR-X1 RS17 Tourbillon, cassa di 45mm in carbonio forgiato, ceramica high-tech e inserti in gomma. Movimento a carica manuale con scappamento Tourbillon, cronografo monopulsante con ruota a colonna. Attraverso il quadrante scheletrato è possibile vedere lo scappamento, le leve del cronografo e la ruota a colonna di smistamento del crono. Edizione limitata a 20 esemplari. (Prezzo €.159.000,00)

Renault