Sections
27 febbraio 2024

IWC Big Pilot's Tourbillon Le Petit Prince: poesia meccanica

Il fatto che la magia del volo unisca ormai da 10 anni IWC alla figura del Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry non stupisce chi ama l’orologeria. Uno dei personaggi più poetici della letteratura contemporanea, nato dalla penna e dalla fantasia del celebre scrittore-aviatore, fin dal 2013 si accompagna ad alcuni orologi straordinari creati dal brand di Sciaffusa. Il Big Pilot’s Watch 43 Tourbillon Le Petit Prince, presentato da poco, è solo l’ultimo in ordine di tempo. Anche perché, se il Piccolo Principe compare sugli orologi da un decennio, il legame tra IWC e Antoine de Saint-Exupéry è ancora più longevo.

IWC Big Pilot's Tourbillon Le Petit Prince

IWC E ANTOINE DE SAINT-EXUPÉRY: I VALORI CONDIVISI

Lo dimostra il rapporto che lega il brand alla Fondation Antoine de Saint-Exupéry. A partire dal 2005, IWC ha stretto una partnership con la tenuta di Saint-Exupéry-d’Agay, in base alla quale gli eredi dello scrittore e il marchio avrebbero collaborato in vari modi. IWC avrebbe sostenuto gli obiettivi della Fondazione volti a garantire che le idee umaniste del famoso autore rimanessero vive. La Fondazione, a sua volta, avrebbe sostenuto alcuni degli sforzi di IWC, in particolare quelli legati al suo interesse per l’aviazione e i suoi orologi da pilota.

Così, i temi ricorrenti del volo e del sogno si sono fusi insieme per creare progetti molto speciali. Il primo orologio IWC di questa collaborazione fu un cronografo da pilota Saint-Exupéry, la referenza IW3717, caratterizzata da uno stile retrò e da elementi postmoderni. Un orologio che fu subito un successo tra gli appassionati.

Nel corso degli anni, IWC ha prodotto numerosi altri orologi da pilota in edizione limitata basati sulla collaborazione con la Fondazione, tutti con un caratteristico stile. Evocando concetti radicati nella storia e nell’avventura dell’aviazione delle origini, questi segnatempo si sono distinti non solo per i loro elementi tecnici, ma anche per la loro capacità di evocare sogni.

Non a caso, la frase più celebre del libro, «on ne voit bien qu’avec le coeur. L’essentiel est invisible pour les yeux», «non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi», apre un mondo di parallelismi tra sogno, letteratura e orologeria. 

GLI OROLOGI IWC PER LE PETIT PRINCE: GLI INIZI

Anche il nuovo Big Pilot’s Watch 43 Tourbillon Le Petit Prince rimanda in un certo senso a questo tema poetico che si riferisce in parte al significato dell’alta orologeria. In particolare quando movimenti complessi sono nascosti all’interno delle casse e gli orologi sono utilizzati in avventure rischiose, come i voli audaci degli anni ’30. Perché l’essenziale di un orologio è chiuso nella sua cassa e il segnatempo si apprezza sì con la razionalità, per la sua meccanica, ma anche con il cuore, per la sua bellezza.

L’emblema di tutto ciò sono i modelli Le Petit Prince prodotti da IWC, a partire dal 2013. Ciò che è particolarmente interessante in essi è la sintesi tra il segnatempo inteso come strumento di lavoro – un orologio da pilota – e l’elemento di fantasia. In un modo unico, che la distingue da qualsiasi altra manifattura di orologi, IWC unisce questi due elementi così da riflettere i sogni di ogni collezionista.

Il primo modello Le Petit Prince del 2013, la referenza IW3265-06, era basato su un semplicissimo orologio da pilota Mark XVII solo tempo. Quel pezzo aveva un quadrante blu soleil, che evocava il mistero del cielo notturno, e un fondello inciso con l’immagine del piccolo principe. Da lì, il blu sarebbe diventato il colore simbolo dei Pilot Le Petit Prince. 

Quell’orologio andò rapidamente esaurito, così come un altro modello Le Petit Prince del 2013, un Big Pilot Perpetual Calendar, di cui un esemplare era in platino e 750 in acciaio. Quel modello aveva anche il caratteristico quadrante blu riflettente che rappresentava il cielo, oltre a uno speciale medaglione raffigurante il Piccolo Principe sul rotore, visibile dal retro dell’orologio.

CRESCONO LE COMPLICAZIONI

Nel 2014 furono introdotti altri due modelli Le Petit Prince. Uno era un Pilot’s watch cronografo, la referenza IW3777-06. Anche quello aveva il caratteristico quadrante blu degli altri modelli Le Petit Prince, ma qui era abbinato a un fondello chiuso con incisa l’immagine del personaggio. L’altro modello del 2014 era un Big Pilot’s Watch, referenza IW5009-08, che rendeva omaggio alla creatura di Saint-Exupéry con lo speciale quadrante e l’incisione sul retro.

Il 2015 vide un’altra coppia di orologi dedicati al Piccolo Principe. Il primo era un cronografo rattrapante, la referenza IW3718-07, il secondo era un altro Big Pilot’s Watch, la referenza IW5009-09, versione in oro del modello del 2014. La versione con cronografo rattrapante, chiamata Le Voyage du Petit Prince, aveva il quadrante blu a specchio ma ornato di stelle e il fondello aveva un’incisione speciale con le posizioni degli astri riportate nel racconto.

Il 2016 fu l’anno boom, con l’introduzione di ben quattro modelli. Il primo fu la referenza IW5009-16, un Big Pilot’s in edizione limitata in acciaio che montava il nuovo movimento IWC calibro 51111. Accanto a esso arrivarono la referenza IW3270‑04, un Mark XVIII, e la IW3777-14, un altro cronografo Le Petit Prince ma con un movimento di manifattura.

Il quarto e ultimo modello Le Petit Prince del 2016 fu un’edizione limitata in oro di 250 Big Pilot’s Watch Annual Calendar, la referenza IW5027-01. Questo modello era caratterizzato dal rotore speciale e bello, con un design fantasioso che ritroviamo nel Big Pilot’s Watch 43 Tourbillon Le Petit Prince appena presentato.

IL NUOVO IWC BIG PILOT’S WATCH 43 TOURBILLON LE PETIT PRINCE

Arriviamo dunque a lui, senza dimenticare che dal 2017 sono arrivati altri orologi dedicati al protagonista del romanzo, come per esempio i due pezzi notevoli presentati al SIHH 2019. Si trattava di un Big Pilot’s Watch Constant-Force Tourbillon, limitato a 10 pezzi in platino e 10 in oro, e di un Pilot’s Watch Perpetual Calendar Chronograph con cassa in oro, in 250 esemplari. O ancora, il Pilot’s Watch Timezoner del 2021.

Con il nuovo Big Pilot’s Watch 43 Tourbillon Le Petit Prince, IWC vuole celebrare i 10 anni dal primo orologio dedicato al Principino. Limitato a 300 pezzi, l’orologio ha la cassa e la corona a diamante tipiche della collezione Big Pilot, realizzate in Armor Gold da 18 carati, una lega che ha fatto la sua comparsa per la prima volta nel Big Pilot’s Watch Constant-Force Tourbillon del 2019.

IWC Big Pilot's Tourbillon Le Petit Prince

Si tratta di una variante dell’oro 5N, una lega prodotta utilizzando un processo sofisticato durante il quale la sua microstruttura viene trasformata. Di conseguenza, il materiale ottenuto è notevolmente più duro e resistente all’usura rispetto all’oro 5N convenzionale.

La lucentezza della cassa da 43 millimetri contrasta con la profondità del quadrante blu con finitura soleil, sul quale sono applicati gli indici in numeri arabi che ben conosciamo come tipici dei Big Pilot. Sia gli indici sia le lancette a daga sono placcati in oro e riempiti di Super-LumiNova, per una eccezionale visibilità notturna. L’Armor Gold della cassa si ritrova anche nella fibbia pieghevole del cinturino in pelle di vitello marrone.

IL TOURBILLON VOLANTE

La star dell’orologio è però il tourbillon volante, cuore del calibro di manifattura 82905. Fa bella mostra di sé a ore 6, con la sua presenza imponente, e il suo bilanciere compie una rotazione attorno al proprio asse in un minuto, all’interno della piccola gabbia. Come ben sappiamo, la rotazione costante contribuisce a diminuire gli effetti negativi dell’attrazione gravitazionale sul sistema oscillante, migliorando la precisione del segnatempo. Ma nel Big Pilot’s Watch 43 Tourbillon Le Petit Prince è anche ipnotica, in combinazione con la lavorazione del quadrante.

Grazie alla funzione di stop integrata al tourbillon, è possibile arrestare completamente il meccanismo e impostare l’orologio con precisione al secondo. Se si considera che il tourbillon è composto da 56 parti e pesa solo 0,663 grammi, la sua impressionante architettura rende ancora di più l’idea dello sforzo tecnico e ingegneristico messo da IWC nella sua realizzazione.

IWC Big Pilot's Tourbillon Le Petit Prince

Uno sforzo anche in termini di materiali all’avanguardia. Infatti, la forchetta e la ruota dello scappamento sono trattati con la tecnologia Diamond Shell, uno speciale rivestimento brevettato da IWC. È un rivestimento diamantato applicato ai componenti meccanici, creato utilizzando il processo di deposizione chimica da vapore, o CVD. 

Questa tecnica consente di produrre strati sottilissimi ed estremamente resistenti a partire da un materiale di alta qualità e ad alte prestazioni. I componenti dell’orologio così rivestiti, in particolare proprio la forchetta e la ruota dello scappamento, hanno un attrito ridotto, rendono l’orologio più efficiente e aumentano la riserva di carica. Nel Big Pilot’s Watch 43 Tourbillon Le Petit Prince, questa è di 80 ore, con il movimento che lavora a 28.800 alternanze/ora.

UN PRINCIPE PREZIOSO

A catturare l’occhio, però, non è solo il tourbillon sul quadrante. C’è anche il retro. Il fondello trasparente offre infatti alla vista la massa oscillante, una piccola opera d’arte in oro massiccio che prende la forma del Piccolo Principe in piedi sul proprio pianeta. Un dettaglio che era già presente nell’edizione limitata del 2016 del Big Pilot’s Watch Annual Calendar.

IWC Big Pilot's Tourbillon Le Petit Prince

Detto questo, è utile ricordare ancora una volta che questo nuovo pezzo dedicato all’eroe di Antoine de Saint-Exupéry è limitato a 300 esemplari. Una ragione in più che giustifica il suo prezzo al pubblico di 85.400 euro. Nonostante si tratti di una cifra di tutto rispetto, siamo abbastanza certi che sarà destinato ad andare esaurito molto presto, come è capitato ai suoi predecessori. 

By Davide Passoni