Greubel Forsey: GMT Quadruple Tourbillon

IWC Pilot’s Spitfire: The Longest Flight
19 marzo 2019
Submersible
Panerai: Submersible Bronzo
20 marzo 2019

Greubel Forsey: GMT Quadruple Tourbillon

Quadruple Tourbillon

Robert Greubel e Stephen Forsey hanno dato prova di grande audacia creativa nell’unire la loro seconda invenzione fondamentale: il Quadruple Tourbillon, all’innovativa interpretazione del GMT caratterizzata da un globo rotante sovradimensionato. Offrendo la visualizzazione di tre fusi orari e dell’ora universale, questo eccezionale segnatempo si distingue per la sua architettura tridimensionale, frutto di una ricerca più attenta della nobile tradizione artigianale.

Quadruple Tourbillon

L’invenzione della spirale nel 1675 ad opera del matematico e fisico olandese Huygens rappresenta una pietra miliare nella storica ricerca della precisione orologiera. Tuttavia, questa prima spirale non eliminava gli effetti negativi della gravità terrestre sulla precisione di marcia dell’orologio, soprattutto in posizione verticale. Per risolvere il problema Abraham-Louis Breguet (1747-1823) ebbe l’idea di collocare l’organo regolatore, composto da spirale, bilanciere e scappamento all’interno di una gabbia rotante. Ruotando intorno al proprio asse, generalmente in un minuto, la gabbia trasportava ‘il cuore’ dell’orologio attraverso diverse posizioni successive, calcolando in tal modo una media di tutte le variazioni cronometriche: nasceva così il tourbillon (1801). Volendo migliorare ulteriormente la cronometria, Robert Greubel e Stephen Forsey hanno ripensato il principio stesso del tourbillon, sviluppando le prime tre invenzioni fondamentali del marchio: il Double Tourbillon 30° (2004), il Quadruple Tourbillon (2005) e il Tourbillon 24 Secondes (2006). Nel GMT Quadruple Tourbillon i due orologiai hanno deciso di rivisitare la seconda invenzione integrando la visualizzazione di un multi fuso orario. Il segnatempo racchiude in sé storia e tecnologia, dal momento che l’ingegnoso dispositivo sviluppato per compensare gli effetti negativi della gravità terrestre orbita veramente intorno alla Terra, e per ben quattro volte!

Quadruple Tourbillon

Partendo dal principio che all’aumentare del numero di posizioni assunte dall’organo regolatore corrisponde una maggior precisione di marcia dell’orologio, Robert Greubel e Stephen Forsey hanno inventato il Quadruple Tourbillon caratterizzato da un differenziale sferico. Il concetto era chiaro da subito. Poiché mettere insieme quattro tourbillon separati sarebbe stato arduo, i due orologiai hanno cercato di individuare una soluzione più compatta. Al fine di risparmiare spazio nei tre piani dimensionali, hanno scelto di disporre i tourbillon a coppie all’interno di un sistema unico di gabbie compatte, un’impresa incredibilmente ardua. Ciascuno dei due sistemi è realizzato sul modello del Double Tourbillon 30°: una prima gabbia inclinata di 30° compie una rotazione al minuto, inserita all’interno di una seconda gabbia, posta verticalmente, che effettua a sua volta una rotazione completa in quattro minuti. La combinazione tra l’inclinazione della gabbia interna e le diverse velocità di rotazione delle due gabbie mira ad annullare le variazioni cronometriche, provocate dall’attrazione gravitazionale terrestre nelle varie posizioni assunte da un orologio da polso, in particolare in quelle stabilizzate. Il differenziale sferico ha la funzione di calcolare la media di marcia dei due oscillatori indipendenti e quindi di migliorare la performance cronometrica, sistema per il quale sono stati depositati due brevetti.

Quadruple Tourbillon

Robert Greubel e Stephen Forsey, per i quali il tourbillon non ha più segreti, hanno portato avanti la ricerca interpretativa su altri meccanismi orologieri, tra i quali in particolare una complicazione funzionale molto apprezzata: la visualizzazione simultanea di diversi fusi orari. Nel 2011 i due orologiai concretizzano la loro personale visione di questa moderna funzione giorno nel rivoluzionario segnatempo opportunamente chiamato GMT, cui si è recentemente aggiunto il GMT Earth. In questo sistema brevettato, l’indicazione del secondo fuso orario in un sottoquadrante separato affianca la visualizzazione dell’ora universale, che offre una lettura intuitiva dell’ora nelle varie aree del mondo grazie a un’anteprima mondiale: un globo sovradimensionato che compie una rotazione completa ogni 24 ore, proprio come la Terra.

Nell’unire il Quadruple Tourbillon e il GMT, Greubel Forsey non ha soltanto realizzato una straordinaria prodezza tecnica, arrivando alla creazione di un nuovo calibro a carica manuale composto di 805 elementi, tra cui tre bariletti a rotazione rapida. Infatti, i due orologiai hanno affrontato la sfida anche secondo una prospettiva architettonica, giungendo alla realizzazione di un segnatempo nel quale l’approccio tridimensionale viene espresso su più livelli. Il quadrante principale ore/minuti tra le ore 1 e 2 occupa la parte superiore del quadrante, sottolineato dalla leggera asimmetria della cassa e completato dall’indicazione della riserva di carica di 72 ore. Il livello successivo si trova a ore 4, con i piccoli secondi coassiali e la visualizzazione di un secondo fuso orario regolabile con scatti di un’ora mediante un pulsante. Tra le ore 8 e 9, lo sguardo può ammirare la spettacolare vista della Terra mentre si muove, circondata da un disco fisso delle 24 ore intorno all’equatore, indicando l’ora locale per tutte le longitudini e tenendo conto allo stesso tempo dell’indicatore giorno/notte (rispettivamente zone luminose/buie). Una finestrella laterale nella sezione asimmetrica della cassa offre una vista inedita dell’equatore e dell’emisfero australe. I quattro tourbillon gravitano a coppie su entrambi i lati del pianeta, sfoggiando ciascuno un’architettura aperta e trasparente protetta da ponti piatti di colore nero con finitura lucida e impreziosita da castoni d’oro, svasature e bordi smussati lucidati a mano.

Quadruple Tourbillon

L’ora universale è visibile attraverso il fondello, con una scala fissa di 24 ore che presenta indicazione giorno/notte e un disco con abbreviazioni a tre lettere di 24 città che rappresentano i vari fusi orari. Il disco distingue inoltre i fusi orari che implementano l’ora legale (indicati con un colore chiaro) da quelli che non ne prevedono l’uso (mostrati su uno sfondo scuro). Il fondello consente di ammirare il Quadruple Tourbillon nonché i ponti satinati con rubini in castoni d’oro.

Il nuovo GMT Quadruple Tourbillon è proposto in un’edizione unica di 66 esemplari, di cui i primi 11 in oro bianco sono numerati da 01/11 a 11/11, cifre che figurano su una platina al centro del quadrante.